On/Off for Entrepreneurs: Sara Roversi e Raffaele Pezzoli

Uno spazio aperto e un salotto informale. Due casi imprenditoriali di successo intervistati da un imprenditore in fase di avvio, altrimenti detto startupper, in un incontro gratuito e aperto al pubblico interessato al tema dell’innovazione e dell’imprenditorialità.

Dopo Hurricane Mondays (2016), Startup Weekend Parma (2017) ed Espresso Coworking (2018), Officine On/Off torna con un nuovo format dedicato alla progettazione di impresa, alla contaminazione di esperienze imprenditoriali multilivello, alla diffusione di una cultura dell’imprenditoria innovativa e collaborativa, in continuo dialogo con il territorio.

Con il patrocinio di Aster, Unione Parmense degli Industriali, Upidea! Startup Program, ThinkBig e in collaborazione con Oikosmos e ProjectMii, Officine On/Off lancia “On/Off for Entrepreneurs”, il ciclo di appuntamenti mensili, gratuiti e aperti a tutti, con l’imprenditoria e l’innovazione.

Il terzo appuntamento, in programma martedì 7 maggio 2019 alle 18.00 presso Officine On/Off (Strada Naviglio Alto 4/1 Parma), avrà come tema comune l’innovazione.
Per l’occasione, il nostro coworker e startupper Marco D’Angelo, intervisterà Sara Roversi, founder del Future Food Institute, e Raffaele Pezzoli, Co-founder & CEO di Raytec Vision S.P.A..

INFO & ISCRIZIONI
La partecipazione è gratuita previa registrazione su Eventbrite a questo link: http://bit.ly/2UZFtA6
Non tergiversare, i posti sono limitati!
Per informazioni: corsi@officineonoff.com / 0521.270841 (Veronica Pinetti).

QUANDO

(Martedì 7 maggio 2019) 18:00 – 20:30

DOVE

Officine On/Off, Strada Naviglio Alto 4/1, Parma

ORGANIZZATORE

Global Start up Program: avviso pubblico di partecipazione per 120 start up innovative

Il Ministero dello sviluppo economico (MISE), insieme all’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE), hanno ufficialmente lanciato il Global Start up Program.

Il programma prevede un percorso integrato di sviluppo all’estero riservato ad un massimo di 120 start up innovative italiane, che intendano rafforzare le proprie capacità tecniche, organizzative e finanziarie per affrontare nuovi mercati.

Destinatarie del progetto sono le start up innovative italiane, non ancora presenti sui mercati internazionali, impegnate nello sviluppo di nuove idee ad alto contenuto tecnologico, con particolare riferimento ai seguenti settori:

• ICT (blockchain, intelligenza artificiale, cyber security, Industria 4.0, fintech);
• automotive e robotica (batterie e auto elettriche, guida autonoma, future mobility, app per il carsharing e relativi web services);
• medtech (attrezzature medicali e app, life sciences);
• circular economy (emissioni low carbon, materiali innovativi e sostitutivi della plastica);
• altri settori innovativi.

Le start up devono inoltre essere in possesso dei seguenti requisiti:

• iscrizione nell’apposito registro speciale delle start up innovative della CCIAA;
• periodo di attività inferiore a 5 anni;
• fatturato positivo;
• titolarità di un brevetto depositato e registrato o di un software protetto da copyright;
• posizione regolare rispetto alle norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
• non si trovino in condizione di morosità nei confronti di ICE-Agenzia;
• siano in possesso di potenzialità di internazionalizzazione con capacità di apertura verso il mercato estero nonché essere in grado di garantire una risposta telematica (es: posta elettronica) almeno in una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri;
• non siano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata;
• il partecipante al programma (e l’uditore) autocertifichino la conoscenza della lingua inglese, livello C1.

ll progetto intende, nella prima fase, implementare e consolidare le competenze tecnico-manageriali delle start up; nella seconda fase, punta a favorire nuove opportunità di business e di attrazione d’investimenti internazionali tramite un percorso di formazione specialistica con forte caratterizzazione pratica indirizzata al management delle start up e uno stage all’estero da 3 a 6 mesi, presso incubatori selezionati nei Paesi focus (Regno Unito, Stati Uniti d’America, Cina, Giappone, Corea del Sud e Slovenia).

Le start up che inoltreranno domanda di candidatura si impegnano a frequentare l’intero percorso sopra descritto. L’ammissione al progetto e a ciascuna delle sue fasi è gratuita.
Per la parte di incubazione all’estero sarà erogato al rappresentante designato delle start up un sostegno finanziario fino a € 14.000.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata entro e non oltre il trentesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione del bando (4 marzo 2019), utilizzando esclusivamente il modulo di adesione online il cui link è disponibile sul sito internet dell’ICE-Agenzia all’indirizzo https://www.ice.it/it/area-clienti/eventi/dettaglio-evento/2019/@@/418 e seguendo le indicazioni ivi specificate.

Scarica qui il testo del Bando in oggetto.

On/Off for Entrepreneurs: Andrea R. Bifulco e Antonio Cellie

Uno spazio aperto e un salotto informale. Due casi imprenditoriali di successo intervistati da un imprenditore in fase di avvio, altrimenti detto startupper, in un incontro gratuito e aperto al pubblico interessato al tema dell’innovazione e dell’imprenditorialità.

Dopo Hurricane Mondays (2016), Startup Weekend Parma (2017) ed Espresso Coworking (2018), Officine On/Off torna con un nuovo format dedicato alla progettazione di impresa, alla contaminazione di esperienze imprenditoriali multilivello, alla diffusione di una cultura dell’imprenditoria innovativa e collaborativa, in continuo dialogo con il territorio.

Con il patrocinio di Aster, Unione Parmense degli Industriali, Upidea Startup Program, ThinkBig e in collaborazione con Oikosmos e ProjectMii, Officine On/Off lancia “On/Off for Entrepreneurs”, il ciclo di appuntamenti mensili, gratuiti e aperti a tutti, con l’imprenditoria e l’innovazione.

Il secondo appuntamento, in programma martedì 2 aprile 2019 alle 18.00 @Officine On/Off (Strada Naviglio Alto 4/1 Parma), avrà come tema comune la crescita.
Per l’occasione, il nostro coworker e startupper Marco D’Angelo, intervisterà Andrea Roberto Bifulco, e Antonio Cellie, Amministratore Delegato di Fiere di Parma.

INFO & ISCRIZIONI
La partecipazione è gratuita previa registrazione su Eventbrite a questo link (non tergiversare, i posti sono limitati!)
Per informazioni: corsi@officineonoff.com / 0521.270841 (Veronica Pinetti).

ANDREA ROBERTO BIFULCO | Startup Grind Milano

Imprenditore e Consulente, Andrea è il Director di Startup Grind Milano. Dopo aver lavorato per 5 anni tra Google e Vodafone, Andrea crea nel 2016 Machiavellico S.p.A., una società dedicata alla formazione ed al team building in modo esperienziale con l’utilizzo della Virtual Reality e dell’IoT. Nel 2017, Andrea vende le sue quote di Machiavellico ad un investitore privato ed inizia a lavorare come Consulente per startup e aziende sui temi della Digital Transformation, Marketing Strategy e Innovation. Oggi insegna Digital Marketing e Applied Entrepreneurship in varie università a Graduates ed Executives. Andrea organizza 20 eventi all’anno sul territorio Milanese sul tema Startup, Growth Hacking e Digital con i brand WannabeAGuru, StartupGrind e Growth Hacking Day. Nel 2015, Andrea è entrato nella Most Engaged Marketers List di LinkedIn per l’Italia.

Cos’è Startup Grind Milano?
La più grande community di Startup ed Imprenditori in Italia.
Nata nel 2009 in Silicon Valley, Startup Grind ha già raggiunto un milione di imprenditori in tutto il mondo. A Milano dal 2014, con 40 eventi all’attivo, 80 speakers e 5000 partecipanti, Startup Grind Milano è l’evento mensile sui temi del Venture Capital, Digitale e Startup.
www.startupgrind.com/milan

ANTONIO CELLIE | FIERE DI PARMA


Antonio Cellie è Diplomato al Liceo Classico, Laureato in Economia Politica all’Università di Bologna. Dopo alcuni anni passati in alcune Società Multinazionali della Consulenza Marketing, prima come Analista e quindi come dirigente, dal 1995 si è dedicato esclusivamente alla consulenza e alla docenza nell’area del Marketing Management. È fondatore e presidente della Cellie Consulting, società di consulenza di direzione indipendente specializzate nel settore Food & Food Processing, che annovera tra i suoi clienti le Principali aziende Alimentari e Meccano-alimentari del territorio.
Ha sviluppato modelli econometrici previsionali dedicati all’ottimizzazione sia dei portafogli prodotti/mercati dell’industria sia degli assortimenti della distribuzione.
Svolge docenze a contratto e testimonianze in numerose università Italiane, è tutor del Master “Internazionalizzazione del Made in Italy” dell’università Cattolica di Milano, Amministratore Delegato di Fiere di Parma e collabora con diversi fondi di investimento sempre in veste di specialist dell’agroalimentare.
www.cellie.org

MARCO D’ANGELO | FOUNDER DI PROJECT MII


Marketer e startupper appassionato di tecnologia, è founder di PROJECT MII, startup che opera in ambito Blockchain e filiera agroalimentare. Si occupa di piani marketing, digital e business plan. Ha viaggiato e frequentato svariati corsi ed eventi in USA e UK nelle Università di Harvard, Berkeley, Stanford e Cambridge. Laureando in Trade Marketing e Strategie Commerciali all’Università di Parma, ha all’attivo una laurea in Economia e Marketing, esperienza imprenditoriale nel settore Ho.Re.Ca e dentro l’Associazione VISIONARI.

QUANDO

(Martedì) 18:00 – 20:30

DOVE

Officine On/Off

Strada Naviglio Alto 4/1

ORGANIZZATORE

Officine On/Offcorsi[at]officineonoff.comStrada Naviglio Alto 4/1 – 43122 Parma (IT)

AGGIUNGI CALENDARIOGOOGLE CALENDAR

Parma premia i migliori startupper che hanno preso parte alla START CUP ER 2018

L’ecosistema dell’innovazione di Parma ha premiato le migliori start up che hanno gareggiato alla competizione regionale.

A.G.MA. Geopolimeri, Plato eLearning, Tomapaint sono risultate le tre migliori start-up parmensi che hanno partecipato alla Start Cup Emilia-Romagna 2018 e che si sono aggiudicate i premi locali (nell’ordine 3°, 2°, 1°) messi in palio da Unione Parmense degli Industriali, Camera di Commercio di Parma, ON/OFF, Università di Parma.

Il premio è stato consegnato nel corso dell’incontro sull’Open Innovation che si è tenuto il 13 febbraio in Camera di Commercio di Parma, alla presenza di aziende, esperti, ricercatori e investitori interessati ai nuovi saperi e ai nuovi business model introdotti dagli startupper e dal paradigma dell’innovazione aperta.
Nel corso dell’evento sono state premiate anche altre quattro start-up che hanno preso parte sempre alla competizione regionale e sono state selezionate da SMILE-DIH perché considerate maggiormente innovative in ambito Industria 4.0: HYPE Biotechnologies, FarmIT!, Securtrans e SmartTARGA.

L’incontro ”Open innovation: un ecosistema per rendere le aziende più competitive grazie alla contaminazione con le start-up” è stato organizzato da Aster (società consortile dell’Emilia-Romagna per l’innovazione e il trasferimento tecnologico), Unione Parmense degli Industriali, Camera di commercio di Parma, Università di Parma col suo Tecnopolo, Officine ON/OFF e Smile Digital Innovation Hub.

L’open innovation è un approccio all’innovazione aziendale generato dalla globalizzazione e dalla rivoluzione digitale che, insieme, modificano senza interruzione il modello economico tradizionale: utilizzando il nuovo approccio le imprese fanno leva, per innovare, non solo sulle risorse interne ma anche su idee e competenze scientifiche e tecnologiche che arrivano dall’esterno e, in particolare, da Università, centri di ricerca, tecnopoli, start-up, digital innovation hub, investitori.

Accogliere l’open innovation significa dunque creare e accrescere il valore e la competitività dell’azienda e del territorio? Di questo si è parlato nel corso di una tavola rotonda che ha visto il contributo di Andrea Chiesi (Chiesi Farmaceutici), Tiziana Benassi (Comune di Parma) Lucia Chierchia (Gellify) e Giancarlo Addario (Five Season Ventures) .

L’evento è stata infine l’occasione per presentare l’Ecosistema per l’innovazione che a Parma, pur avendo già solide radici, continua a crescere con la partecipazione di enti, istituzioni, associazioni di imprenditori, business angel e investitori ai quali imprese, innovatori e startupper possono rivolgersi per sottoporre le proprie idee trovando ascolto e supporto.

Seconda edizione dell’evento sull’OPEN INNOVATION

Incontro: “OPEN INNOVATION: un ecosistema per rendere le aziende più competitive grazie alla contaminazione con le start-up”, Parma 13/2/2019 h 16


Chi crede nell’innovazione e chi la crea ogni giorno introducendo nuovi sistemi o criteri per concepire o migliorare prodotti, beni, processi produttivi, benessere sociale, a Parma può ora trovare ascolto e contare su un ecosistema che la favorisce e la sostiene.

Il network che supporta la Start Cup, aperto all’accredito di nuovi attori istituzionali e non, presenta già diversi punti di contatto coordinati tra di loro: enti, istituzioni, associazioni, business angels e investitori ai quali imprese, innovatori e startupper si possono rivolgere per sottoporre le proprie idee trovando ascolto e supporto.

Per fare in modo che le imprese associate siano sempre più coinvolte in un virtuoso processo innovativo, l’UPI ha co-organizzato la seconda edizione dell’incontro:

OPEN INNOVATION: un ecosistema per rendere le aziende più competitive grazie alla contaminazione con le start-up

in programma alle ore 16 di mercoledì 13 febbraio 2019, che si terrà quest’anno presso la Camera di Commercio di Parma in via Verdi 2.

All’interno dell’evento una tavola rotonda per discutere sul tema “Quando, come e perché l’Open Innovation può accelerare la competitività di un territorio” e, a seguire, verranno presentati i progetti di sette Start-up che si sono recentemente messe in luce alla competizione regionale Start Cup 2018 (pitch di 5 minuti ciascuna).

L’incontro terminerà con la consegna dei premi locali messi in palio da Unione Parmense degli Industriali, Camera di Commercio di Parma, ON/OFF, Università di Parma, SMILE-DIH e un aperitivo di networking nel quale imprenditori e startupper possano confrontarsi e condividere apertamente le proprie idee progettuali.



Agenda:

16.00 – Saluti e apertura

  • Andrea Zanlari, Presidente Camera di Commercio di Parma
  • Cesare Azzali, Direttore Unione Parmense degli Industriali
  • Barbara Panciroli, Dirigente Area Ricerca, Internazionalizzazione, Terza Missione, Manager Tecnopolo Università di Parma
  • Rossella Lombardozzi, Administration & Event Manager A.P.S. On/Off
  • Alain Marenghi, ASTER – High Competencies and Startup Unit – AREA S3 Parma e Reggio Emilia

16.30 – Le Start-up selezionate, che hanno preso parte alla START CUP 2018, si presentano (Pitch di 5′):

  • Alfredo Notartomaso, A.G.MA Geopolimeri
  • Karandip Singh, Plato eLearning
  • Angela Montanari, Tomapaint
  • Francesco Alabisio, HYPE Biotechnologies
  • Luca Fabbriani, FarmIT!
  • Thierry Djiomou, Securtrans
  • Alessandro Carucci, SmartTARGA

17.15 – Tavola rotonda: “Quando, come e perché l’Open Innovation può accelerare la competitività di un territorio

  • Intervengono: Andrea ChiesiTiziana BenassiLucia ChierchiaGiancarlo AddarioFrancesco Marcolini

18.15 – Sessione Q&A con le start-up vincitrici
18.30 – Consegna dei premi
18.30 – Aperitivo e networking

Conduce e modera: Barbara Gasperini, Direttore The New’s Room e autrice Rai


Per qualsiasi informazione è possibile contattare la segreteria organizzativa (tel. 0521.210203/246)

I vincitori dello Startup Weekend di Parma

Si è concluso con grande successo il primo Startup Weekend (#swparma) organizzato dal 10 al 12 febbraio 2017 a Parma presso Officine On/Off.
Ecco i vincitori.

  • 3°classificatoWE MORE Un market place che risolve i problemi alle aziende
  • 2° classificatoFOR-TUNE La radio personalizzata che si trasforma seguendo il tuo tempo e i tuoi gusti
  • 1° classificatoYOUTUBER STAR Una piattaforma che permette di connettere youtuber/influencer con i suoi follower.

Startup Weekend un format diffusissimo e replicato in tutto il mondo per trasformare un’idea di impresa in un progetto concreto in 54 ore. I numeri di questa edizione: 52 partecipanti ufficiali26 idee presentate di cui 9 votate dagli stessi aspiranti startupper per essere portate all’attenzione finale della giuria domenica 12 febbraio. A moderare i pitch e le votazioni delle idee, Paolo Lombardi, socio di Tree.it e mentor residente per TIM #WCAP Accelerator Milan e fondatore, co-fondatore e manager di ben 7 acceleratori di startup nei settori digital, energy, food e industrie creative.

Crediamo sia comunque interessante evidenziare tutte le 9 idee e i rispettivi team – scelti dagli stessi partecipanti – che hanno lavorato assiduamente, giorno e notte fino a domenica, per aggiudicarsi i premi in palio del primo Startup Weekend Parma:

IDEA PORTATORE N° PARTECIPANTI
TALKY Gabriele Del Monte 6
BAMBOO Siddique Asdullah 6
NEX-U Stefano Merli 4
YOUKBOX Andrea Tommei 6
YOUTUBESTAR Pierpaolo Manzi 3
NEXT HOOD Stefano Nicolini 6
DREAMERS Giovanni Crocoli 3
FREEFORM Nadia Fani 5
WEMORE Jessica Andreotti 7

A seguire tutta la durata dell’evento Radio Revolution, la radio degli studenti universitari di Parma, che come media partner ufficiale ha alternato la diretta degli interventi e dei pitch con qualche intervista volante ai partecipanti. In generale, l’atmosfera è stata elettrizzante, i pitch si sono susseguiti a ritmo serrato, la contaminazione tra i partecipanti è stata quasi istantanea e ancora prima che si formassero i team le connessioni si erano già attivate. In conclusione, un grande debutto per tutti.

Hanno tenuto uno speech: Michele Di Blasio (Business Developer), Luca Gisi (Serial Startupper), Tommaso Grotto (Co-founder and CEO at Kopjra) e infine Cesare Azzali (Direttore Unione Parmense degli Industriali).

La giuria era composta da: Tiziano Tassi (CEO di Caffeina), Vittorio Guarini (CEO and Founder @ Fazland, Founder @ Hurricane Start), Michele Di Blasio (Business Developer), Nicola Rinaldi e Andrea Parmeggiani  (Dottori Commercialisti), Gino Gandolfi (professore ordinario di Economia all’Università di Parma, dove ricopre il ruolo Pro Rettore con delega allo “Sviluppo delle relazioni d’impresa e con il territorio”) e Simona Torre (General Manager presso B-Ventures/DocomoDigital).

Un ringraziamento ai numerosi Coaches e Mentors che con la loro attiva presenza hanno aiutato i ragazzi nello sviluppo delle idee: Marco Santonocito (Full-stack Developer, Designer, Founder @ Squezy Education), Piergiorgio Grossi (VP Innovation presso Iconsulting, Direttore @ BetterDecisionForum.com), Matteo Fornaciari (Founder @ Hurricane Start), Alfiero Santarelli (Business Developer B2B), Giorgia Cossovel (Startup department di Aster), Andrea Mattioli (HR Director), Daniele Sghedoni (Marketing Technologist), Mattia Nanetti (CMO & BD di Wenda srl), Mirco Zioni (tecnologo, associazionista, consigliere comunale a Parma), Valentina Gini (specializzata in progettazione europea), Giancarlo Addario (Open Innovation – Barilla Group), Vincenzo Radice (Lead UI/UX Designer @ Caffeina).

Grande merito e particolare riconoscimento a chi ha organizzato in maniera volontaria tutto ciò: Pietro DioniRossella LombardozziAlain MarenghiVeronica Pinetti e Nick Giacchè.

Non ritenendo vi sia null’altro da aggiungere se non seguire le gesta di questi nuovi giovani imprenditori, che dire… arrivederci a Parma la prossima edizione!